Perché ho adottato uno stile di vita minimalista

Da qualche mese sto lavorando ad una semplificazione di tutta la mia vita. Sì, ho deciso di vivere secondo uno stile di vita minimalista.

Da tempo mi sentivo oppressa da spazi congestionati e da cose che non utilizzavo mai – alcune salvate dal passato, alcune acquistate senza reale bisogno e alcune semplicemente ignorate.

Mi sono presa un po’ di tempo per processare tutte le cose che possedevo utilizzando un metodo di scelta molto semplice: la sensazione che mi davano.

Se non era un sentimento di gioia e positività, buttavo o regalavo o vendevo.

E così ho fatto per ogni singolo centimetro di casa, macchina, scrivania. Il processo è sempre attivo e devo dire che mi sento molto più felice dopo avere eliminato oggetti legati a ricordi dolorosi.

E’ come se insieme all’oggetto se ne fosse andata l’emozione o il trauma ad esso legato.

Che cos’è lo stile di vita minimalista

Il minimalismo, da un punto di vista storico, è un movimento che nasce in opposizione al consumismo. L’obiettivo è rimuovere il superfluo e utilizzare solo lo stretto indispensabile, per ridurre l’impatto e gli sprechi.

Il riciclo e il riuso, come il baratto e la seconda vita degli oggetti, sono correlati strettamente con il minimalismo: ciò che non serve a qualcuno viene regalato, barattato o venduto a un altro.

Ci siamo abituati ad avere tanto di tutto, ma non riusciamo mai ad essere felici perché vogliamo sempre qualcosa di più o di diverso.

Lo scopo dello stile di vita minimalista è dare più spazio a persone ed emozioni che alla ricerca spasmodica delle cose.

Minimalismo è dedicarsi all’essenziale e a ciò che veramente è prezioso ed importante nella storia di ognuno di noi.

Minimalismo non solo negli oggetti, ma anche nei pensieri

stile di vita minimalista pensieri

E’ importantissimo, nel processare oggetti e situazioni che non ci portano più felicità, dare grande attenzione anche ai pensieri.

Quanti pensieri spazzatura facciamo nello spazio di una giornata?

Quante emozioni negative proviamo senza che esista davvero uno stimolo che le giustifichi nella loro esistenza?

Quante parole sprechiamo nel vano tentativo di comunicare di più – senza pensare che è essenziale comunicare meglio?

L’infelicità nasce dalla sovrabbondanza, dal non avere la mente libera perché sempre occupata da pensieri tortura che ci allontanano dalla nostra essenzialità. Che è pura e nuda.

Emozioni e frequenze energetiche: cosa sono e come agiscono

Ogni persona su questo pianeta possiede frequenze energetiche personali, che funzionano esattamente come le impronte digitali: sono uniche e accurate.

Tutti noi possediamo un particolare tasso metabolico di base a riposo. Quando gli eventi accadono e proviamo emozioni il nostro tasso vibrazionale cambia rapidamente – spesso in modo drammatico.

Dal momento in cui nasciamo, la mente inizia a mettere in atto meccanismi di difesa, che rimangono anche per tutta la vita nelle profondità dei recessi della mente.

 

Il comportamento come risposta emotiva alle esperienze: le frequenze energetiche si abbassano

Mentre ci muoviamo attraverso le esperienze della vita, la maggior parte delle nostre reazioni diventano automatiche, spesso negative, e nel tempo diventano abitudini. Le emozioni negative ci rendono più vulnerabili perché ci mettono in balia di frequenze energetiche basse. 

Il nostro comportamento a volte ci sembra fuori controllo. Ti capita mai di pensarlo?

Il sistema educativo non ci insegna come visualizzare ogni esperienza di vita in modo appropriato, come imparare da quell’esperienza, elaborarla e lasciar andare le emozioni negative.

Non sappiamo vivere senza i blocchi emotivi che sembrano inibire le nostre scelte in attività nelle quali potremmo divertirci.

 

Emozioni e frequenze energetiche

Queste emozioni negative vivono nel nostro cervello e nel nostro intestino fino a che non decidiamo di stanarle.

Siamo letteralmente programmati finché non decidiamo di sciogliere quel programma e sostituirlo con un altro. Quando diventiamo adulti abbiamo immagazzinato così tante esperienze irrisolte che molte delle nostre risposte sono automaticamente negative e quindi perpetuano gli eventi. Viviamo in un ciclo di eventi emotivi negativi spesso basato su ricordi del passato che abbiamo dimenticato.

Una volta in questi cicli negativi, gli eventi negativi e le conseguenti reazioni emotive negative diventano sempre più frequenti.

 

Abbi cura delle tue frequenze energetiche

Rompere i cicli negativi è fondamentale per elevare il tuo stato emotivo e per sperimentare principalmente emozioni di vibrazione ad alta frequenza come la gioia, l’amore, l’accettazione.

Inizia prendendo la decisione, usando la tua volontà, che non desideri più comportarti nel solito modo.

Quindi inizia il viaggio alla ricerca di informazioni, strumenti e tecniche giuste per iniziare scardinare queste reazioni emotive inferiori.  Scegli di agire con amore e gratitudine il più spesso possibile.

Congratulati con te stesso quando ti muovi attraverso situazioni difficili per arrivare a una situazione più elevata e a uno stato emotivo superiore.

Il tuo comportamento positivo aiuta ad aumentare la vibrazione degli altri.

 

La gamma delle frequenze energetiche

La tabella delle gamme di frequenza dell’analisi delle vibrazioni emotive umane mostrata illustra il tasso di analisi vibrazionale (usando i livelli di test muscolare di Kinesiologia) della gamma di emozioni superiori a quelle inferiori.

Man mano che il tasso di analisi delle vibrazioni diminuisce calano anche la nostra ampiezza di coscienza e la capacità di affrontare le cose positivamente.

Quando sono in una frequenza vibratoria inferiore di funzionamento le situazioni possono sembrare difficili da superare. Nel mondo di oggi abbiamo molti strumenti, terapie e informazioni disponibili che possono aiutarci.

Ecco come puoi fare:

  • scegli in modo determinato di osservare il modo in cui reagisci quando sei in situazioni difficili
  • analizza in modo distaccato il motivo per il quale hai sentito e reagito in quel particolare modo
  • cerca modi per dissolvere quegli agganci emotivi negativi agli eventi passati.

In questo modo puoi migliorare notevolmente le tue esperienze di vita e vivere in uno stato molto più felice.

Quando vivi in uno stato vibrazionale emotivamente più elevato la maggior parte delle volte le tue interazioni con gli altri migliorano notevolmente e appaiono opzioni e opportunità più ampie.

 

Vuoi migliorare la produttività in ufficio? Ecco i sei profumi più efficaci

Sapevi che l’olfatto gioca un ruolo molto importante nel migliorare la produttività in ufficio?

Spesso questo senso è in secondo piano rispetto per esempio al tatto o alla vista. Eppure l‘olfatto è il senso più immediato e veloce: i recettori dei profumi posti nel naso non subiscono la mediazione dei “centri di smistamento delle informazioni” posti nel cervello (talamo e ipotalamo) e stimolano risposte neuronali immediate.

Ecco perché l’olfatto è il senso più potente nell’influenzare l’attività cerebrale. I neuroni olfattivi fanno parte del sistema limbico – il sistema emozionale primitivo, nel cuore del cervello – e si collegano direttamente alle aree che elaborano le emozioni e l’apprendimento.

Questo è uno dei motivi per cui così spesso un profumo o un odore provocano il ricordo immediato di una persona o di un fatto.

 

 

Per migliorare la produttività in ufficio ricorri ai profumi

Gli oli essenziali aiutano a migliorare non solo le prestazioni lavorative ma anche la salute, contribuendo a diminuire la probabilità di ammalarsi. Hanno proprietà anti-virali, anti-batteriche e anti-fungine. Impiegati in un ambiente molto frequentati possono aiutare a tenere a bada i germi.

L’inalazione di oli essenziali attiva l’ipotalamo, l’area del cervello che invia messaggi ad altre parti del corpo.

La semplice inalazione di un aroma può causare molti cambiamenti nel corpo tra cui l’attivazione del sistema immunitario, che influenza la pressione sanguigna e stimola la digestione.

E’ sufficiente mettere una goccia o due di un olio essenziale su un batuffolo di cotone o un pezzo di stoffa e annusare brevemente quando si sente il bisogno di una spinta di energia. Se si ha un ufficio privato, aggiungere 1-6 gocce a un diffusore elettrico o creare mettere alcune gocce di oli essenziali in un flacone spray riempito con acqua distillata.

A beneficio di un intero gruppo, poni una ciotola di acqua calda con alcune gocce di olio essenziale al centro del tavolo, sempre con i dovuti accorgimenti di sicurezza.

Per approfondire: Copywriting olfattivo, come raccontare l’emozione di un profumo 

 

Ecco sei profumi adatti per aumentare la produttività in ufficio, migliorare l’umore e stimolare l’azione

1. Limone. Questo profumo promuove la concentrazione e ha proprietà calmanti e chiarificanti che sono utili quando ti senti arrabbiato, ansioso o stressato. Il limone ha anche proprietà antivirali e antibatteriche e può aiutare a combattere mal di gola e raffreddore. Aumenta il sistema immunitario e migliora la circolazione.

2. Lavanda. Questo olio essenziale ha proprietà calmanti che aiutano a controllare lo stress emotivo. La lavanda ha un effetto calmante sui nervi e allevia la tensione nervosa e la depressione, inoltre calma il mal di testa e l’emicrania.

3. Gelsomino. Come la lavanda, il gelsomino è usato per calmare i nervi, ma è anche comunemente usato come antidepressivo a causa delle sue capacità edificanti. Produce una sensazione di fiducia, ottimismo e energia rivitalizzata.

4. Rosmarino. Perfetto per il lunedì mattina. Oltre a migliorare la conservazione della memoria, il rosmarino ha proprietà stimolanti che combattono l’esaurimento fisico, il mal di testa e l’affaticamento mentale. È eccellente da usare la mattina quando è necessario un aiuto per iniziare la giornata. Il rosmarino può anche essere usato localmente per alleviare dolori muscolari e dolori.

5. Cannella. Le proprietà stimolanti della cannella possono aiutare a combattere l’affaticamento mentale e migliorare la concentrazione e la concentrazione.

6. Menta piperita. Prova la menta piperita durante un brainstorming creativo o una riunione per nuovi progetti. Con la sua fresca sferzata di energia, questo profumo rinvigorisce la mente, favorisce la concentrazione e stimola un pensiero chiaro.