Perché dobbiamo guardare il cielo per stare bene

Guardare il cielo.

Lo facevano gli antichi e fa bene farlo anche oggi.

Oggi chiamiamo l’osservazione del cielo in due modi diversi: astronomia e astrologia.

Di questi due modi il primo segue il metodo scientifico e il secondo il metodo esoterico.

Astronomia significa “la legge degli astri” e astrologia “lo studio degli astri“.

L’astronomia studia la materia dei corpi celesti e l’astrologia ne studia le leggi e il rapporto con il resto del mondo.

L’osservazione del cielo permette di conoscere gli astri come materia e come rappresentazione delle influenze che esistono sul piano immateriale.

guardare il cielo astronomia e astrologia - anima contadina

Approfondisci leggendo: Il tuo tempo balsamico

Come si può guardare il cielo?

Per sapere come guardare il cielo dobbiamo farci alcune domande.

In che relazione è l’Uomo con la Terra e i pianeti del Sistema Solare?

Sono in grado di accettare anche ciò che non capisco fino in fondo e che non mi pare logico?

Sono disposto ad abbandonare il vecchio schema mentale di consequenzialità dei fatti per prendere in considerazione che ci siano logiche diverse altrettanto vere?

Credo solo in quello che vedo o anche in quello che sento?

Aprire la mente è importante perché il sistema di rappresentazione che i pianeti e i corpi celesti recitano non è quello che ci è sempre stato insegnato.

guardare il cielo con mente aperta - anima contadina

Come funziona l’osservazione del cielo

Premessa è la conoscenza esatta delle corrispondenze verticali e la capacità di trasferire per analogia le osservazioni da un piano all’altro.

E’ il modo analitico e non ha niente a che vedere con la causalità.

Il cielo è particolarmente valido per questa visione: non si mescola con altri piani ed è calcolabile in termini matematici.

I singoli corpi celesti portano i nomi dei principi che rappresentano nel cielo.

Nell’antichità i vecchi principi venivano denominati Sole, Luna, Mercurio, Marte, Giove, Venere e Saturno.

Ognuno di questi sette principi si lega ad un corpo celeste chiamato con lo stesso nome, inoltre personificato e identificato con una divinità.

Il sistema che insegna i sette principi primi e i loro effetti sui diversi piani di realtà è l‘astrologia, che è quindi la dottrina dei principi primi e non dei corpi celesti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *